24
apr
Viaggiare sole. Quinta parte. Il bagaglio giusto.
redazione | gr
| viaggi & vacanze |

Quando si viaggia, specialmente se sole, la prima cosa da evitare è di avere un bagaglio pesante, zeppo di cose che non ci serviranno mai. Con un bagaglio leggero, non solo faremo meno fatica, ma saremo più rapide negli spostamenti. Potremmo rimpiangere di non avere dedicato più tempo a fare la valigia se dovessimo correre per non perdere un aereo o un treno oppure in caso di pericolo.

La paura di dimenticare qualcosa di fondamentale è sempre in agguato! E questo di solito ci porta ad esagerare un po’. Fare con anticipo una lista scritta di ciò che è essenziale è molto utile e si può aggiornare man mano che ci vengono in mente le cose. Su internet si trovano delle liste già pronte. Chi è alla prima esperienza e non sa da che parte cominciare può consultare http://www.invaligia.com/indisp.html.

Naturalmente la nostra lista cambierà a seconda della destinazione e del clima in cui ci troveremo. Informiamoci anche sugli usi e i costumi del paese in cui andremo per sapere soprattutto quali cose non possiamo assolutamente portare perché vietate o non consigliate. Per documentarsi rivolgersi al servizio Viaggiare Sicuri messo a disposizione dal Ministero degli Affari Esteri.

 


Ph. auro CC via flickr
Ph. auro CC via flickr


Una volta compilata la nostra lista, non perdiamo di vista, però, che sarà solo un vantaggio se il bagaglio sarà leggero. Ecco qualche consiglio per raggiungere questo obiettivo:

  • Scegliamo una valigia di un materiale leggero. Già questo toglierà parecchio peso al bagaglio finale. E se è un trolley, meglio: è comodissimo!
  • Cerchiamo di essere molto sincere con noi stesse e mettiamo in valigia solo i vestiti che sappiamo che metteremo veramente. Teniamo a mente che certi articoli vanno bene per varie occasioni. Ad esempio le ballerine completano un abitino da sera, ma sono anche comode per una passeggiata in città o per visitare un museo. Le scarpe sono piuttosto pesanti, quindi cerchiamo di limitarle il più possibile.
  • Meglio perdere un po’ di tempo per pensare agli abbinamenti giusti, che cacciare tutto in valigia per essere sicuri di avere preso tutto quello che ci serve o per avere sempre qualcosa di pulito. Capi sovrapponibili per un abbigliamento a strati è la soluzione migliore per affrontare le sorprese che può riservarci il tempo. Bastano poche cose di colori abbinabili. Quando necessario cercheremo una lavanderia a gettoni o ci rivolgeremo al servizio lavanderia dell’hotel. Anche di biancheria intima ne basterà poca e un pezzetto di sapone da bucato in valigia ci aiuterà ad avere sempre un cambio pulito.
  • Procuriamoci qualche capo in microfibra: è un tessuto leggero e si lava e si asciuga velocemente.
  • Le creme, gli shampoo, i cosmetici sono spesso in confezioni pesanti. Portiamo via solo la quantità di shampoo e balsamo che ci serve, magari utilizzando boccette degli alberghi tenute per ricordo o i campioncini delle profumerie che regolarmente mettiamo in un cassetto in attesa che possano servire. Latte detergente e tonico si trovano anche in un’unica soluzione: si risparmia spazio e peso.

In ultimo, un paio di consigli per il bagaglio a mano:

  • Per il viaggio scegliamo una borsa che possa essere messa a tracolla e che si possa chiudere bene con la zip. Sono comodissime quelle con molte tasche interne ed esterne, per tenere separati i vari documenti, la carta d’imbarco, la valuta, il cellulare…
  • Se viaggiamo in aereo, un piccolo bagaglio a mano ci darà molta sicurezza. Basterà metterci dentro le poche cose necessarie in caso di smarrimento del bagaglio che abbiamo imbarcato: un cambio intimo pulito, una maglia e un golfino, lo spazzolino da denti, delle salviette detergenti, un asciugamano (quelli in microfibra hanno un ingombro minimo), qualche cosmetico base per sentirci sempre a posto anche dopo una notte di volo, il caricabatterie del cellulare, dei fazzoletti di carta, una bottiglietta d’acqua e uno snack d’emergenza.

Abbiamo dimenticato qualcosa? Di quello dovremo farne a meno.

 

Leggi la primasecondaterza e quarta parte dell'articolo.









 
spacer
"&vAlt&"


Vicky La Perfida