21
apr
Dodici storie nere, un album dalle tinte noir
contributo | Chiara Alaia eventi@sulpalco.com
| idee regalo | musica |


Copertina dell'album
Copertina dell'album "Dodici storie nere"


Si intitola “Dodici Storie Nere” l’album d’esordio discografico della band d’umore scuro Il Club dei Vedovi Neri, distribuito da C.P.S.R. Produzioni e promosso da Sulpalco.com.

 

Dodici tracce per raccontare e mettere in musica, in modo incantevole, le storie dalle tinte noir di quello che potremmo definire un vero e proprio concept album. Il disco si apre con "Letizia", primo singolo e primo videoclip della band, per proseguire con una azzeccata alternanza tra pezzi più ritmati, come "E' l'ultimo", "Quando canta il gallo" o "Presto o tardi", e brani più lenti ed intimi, tipo "Lungo il fiume", "Il giorno di una rosa" e "Tra le sue mani", che chiude il disco. 

 

La voce calda di Francesco dà anima alle passioni e ai tormenti più nascosti dei protagonisti e gli strumenti sanno accompagnare alla perfezione il cantato. Il sound riprende la tradizione della murder ballad, cara al folclore anglosassone, con un personalissimo approccio che fonde sonorità acustiche e coinvolgenti, con una vena più pop.

 

Il Club dei Vedovi Neri è un progetto originale e degno di nota nel panorama musicale dei gruppi emergenti, a dimostrazione del fatto che è ancora possibile sfuggire all’omologazione e fare musica italiana di buon livello.

 

Info:

web: www.vedovineri.it

myspace: www.myspace.com/ilclubdeivedovineri

facebook: www.facebook.com/pages/Il-Club-dei-Vedovi-Neri/205450601825

@ info@vedovineri.it

 

Per acquistare il disco:

Feltrinelli

IBS

FNAC

Etichetta: C.P.S.R. Produzioni

Distribuzione: Venus

Ufficio stampa: Sulpalco.com – www.supalco.com

 

 

TI POTREBBE PIACERE ANCHE:

Le arti: sostantivo plurale femminile

Musica popolare francese in chiave jazz

Un gruppo indie-rock al femminile!

 

IN BRIEF:

The group “Il Club dei vedovi neri” has started out with this concept album called “Dodici storie nere” (Twelve black stories). The sound is linked to the “murder ballad” tradition, typical of the Anglo-Saxon folklore. This group avoids standardization and shows that it is still possible to play a high level Italian music.

 









 
spacer
"&vAlt&"


Vicky La Perfida