16
apr
Perché affidarsi a un consulente finanziario?
contributo | Pico Adviser Group srl - Consulenza finanziaria indipendente - aegis@pico-adviser.com
| costume e società | professioni | tecnologia & soluzioni |

Risparmi, assicurazioni per casa e figli, vita quotidiana da gestire e da mandare avanti, spesso con un occhio al portafoglio e al conto in banca. In tutte le famiglie, piccole o grandi, questi problemi sono all’ordine del giorno e creano spesso ansie e dubbi. Ecco perché può convenire prendere in considerazione l’idea di affidarsi a qualcuno più esperto di noi in questo campo.

 

Risparmi, assicurazioni per casa e figli, vita quotidiana da gestire e da mandare avanti, spesso con un occhio al portafoglio e al conto in banca. In tutte le famiglie, piccole o grandi, questi problemi sono all’ordine del giorno e creano spesso ansie e dubbi. Ecco perché può convenire prendere in considerazione l’idea di affidarsi a qualcuno più esperto di noi in questo campo.


Ph. Digital Vision
Ph. Digital Vision


Risparmi, assicurazioni per casa e figli, vita quotidiana da gestire e da mandare avanti, spesso con un occhio al portafoglio e al conto in banca. In tutte le famiglie, piccole o grandi, questi problemi sono all’ordine del giorno e creano spesso ansie e dubbi. Ecco perché può convenire prendere in considerazione l’idea di affidarsi a qualcuno più esperto di noi in questo campo.
Il consulente finanziario indipendente è una figura professionale istituita con normativa MiFID del 2009 e ha il compito di seguire il cliente nei tortuosi meandri della finanza affiancandolo nei rapporti con gli istituti bancari o con le compagnie assicurative, senza compiere una movimentazione diretta, senza cioè toccare le somme.
La figura del consulente fee-only può essere paragonata a quella del commercialista o dell’avvocato al punto che la sua attività viene remunerata attraverso il pagamento di una parcella, al pari degli altri professionisti, e non con l’incasso di provvigioni.
Gli obiettivi primari che il consulente finanziario si pone sono l’affiancamento al cliente nella comprensione dei propri obiettivi, la loro classificazione secondo un ordine di priorità e la determinazione del rendimento del portafoglio necessario al loro perseguimento.
I vantaggi di essere affiancati da un consulente finanziario sono:
Economicità: eliminazione dei costi occulti* che senza giustificato motivo vengono prelevati dal patrimonio del cliente e che ruotano intorno ad un 3% annuo, e ottimizzazione delle condizioni bancarie di compravendita dei titoli;
Efficienza: nell’individuazione degli strumenti, sia in termini di costi sia in termini di rischio e rendimento;
Personalizzazione: assistenza nell’acquisto/vendita degli strumenti (best execution), monitoraggio e revisione periodica del portafoglio, scadenza titoli, cedole o dividendi.
*COSTI OCCULTI: costi derivanti dalla differenza tra il rendimento dello strumento e il parametro di riferimento dello stesso (somme che la banca percepisce senza giustificato motivo).

Il consulente finanziario indipendente è una figura professionale istituita con normativa MiFID del 2009 e ha il compito di seguire il cliente nei tortuosi meandri della finanza affiancandolo nei rapporti con gli istituti bancari o con le compagnie assicurative, senza compiere una movimentazione diretta, senza cioè toccare le somme.

 

La figura del consulente fee-only può essere paragonata a quella del commercialista o dell’avvocato al punto che la sua attività viene remunerata attraverso il pagamento di una parcella, al pari degli altri professionisti, e non con l’incasso di provvigioni.

 

Gli obiettivi primari che il consulente finanziario si pone sono l’affiancamento al cliente nella comprensione dei propri obiettivi, la loro classificazione secondo un ordine di priorità e la determinazione del rendimento del portafoglio necessario al loro perseguimento.

 

I vantaggi di essere affiancati da un consulente finanziario sono:

 

- economicità: eliminazione dei costi occulti* che senza giustificato motivo vengono prelevati dal patrimonio del cliente e che ruotano intorno ad un 3% annuo, e ottimizzazione delle condizioni bancarie di compravendita dei titoli;

- efficienza: nell’individuazione degli strumenti, sia in termini di costi sia in termini di rischio e rendimento;

- personalizzazione: assistenza nell’acquisto/vendita degli strumenti (best execution), monitoraggio e revisione periodica del portafoglio, scadenza titoli, cedole o dividendi.

*costi  occulti: costi derivanti dalla differenza tra il rendimento dello strumento e il parametro di riferimento dello stesso (somme che la banca percepisce senza giustificato motivo).

 

 

 

TI POTREBBE PIACERE ANCHE:

Internet tra dubbi e timori. Ma alle donne piace

Architettura d'interni low budget

Più sicure alla guida con il vivavoce

 

 

IN BRIEF:

Savings, bills, insurance… Every family has to face these problems. It’s not easy to make the right financial decisions and it can prove costly. It’s worth trusting an expert. A financial advisor is a professional who renders financial services and offers advice about money management. A fee-only advisor is compensated solely by the client.









 
spacer
"&vAlt&"


Vicky La Perfida