23
apr
Musica popolare francese in chiave jazz
contributo | Gabriele Vitiello
| musica |
ph via wiikipedia
ph via wiikipedia

Louis Sclavis: "Danses et autres scene", opera edita per la Label bleu - 2004

Un giorno sul palco di un festival jazz in Francia salì un ventenne con il clarino in mano e tutti si accorsero che era nato un piccolo genio: era Louis Sclavis, un enfant prodige di statura europea, che ha portato lo sviluppo della famiglia dei clarinetti su livelli e percezioni non ancora ascoltati. Da allora ha prodotto molti dischi, e ora, cinquantenne, lo si può definire un grandissimo strumentista di stazza mondiale.

In questo disco Sclavis si è cimentato in arrangiamenti di musiche e danze popolari francesi tardo rinascimento, in chiave jazz.

Solo guardando alcuni titoli (Bourrée en Provence, Tarantelle flamande, Valse de mer…) si riesce a individuare il percorso che Sclavis vuole perseguire, ma in realtà l’ascolto non è così immediato come a volte si pensa quando si parla di musica popolare.

Consiglio questo CD per il piacere della conoscenza. Conoscenza di un percorso singolare: siamo abituati forse troppo a dei cliché, che rischiano di diventare dei dogmi. E per quel poco che so io della musica, pensare per dogmi è come ammazzare la musica.

ph via wiikipedia






 

spacer
"&vAlt&"


Vicky La Perfida