Menu
Tablet menu

Chiavi 2.0: la tecnologia Argo App

Chiavi, occhiali e ombrelli sono le cose, che, statisticamente, si perdono con maggior frequenza. Alzi la mano a chi non è mai successo…

Ma se ricomprare un ombrello ci costa solo pochi euro, perdere le chiavi – che siano di casa o dell’ufficio – può avere conseguenze ben più spiacevoli.

Cambiare tutto il blocco serratura ha costi notevoli e perdere le chiavi del luogo di lavoro può creare anche dissapori e imbarazzi con il capo!

Fortunatamente la tecnologia ci viene incontro anche in questo settore.
L’app Argo, prodotta da Iseo Serrature, ci consente di eliminare completamente le chiavi e sostituirle con il nostro smartphone, smartwatch o con card elettroniche. Potrebbe sembrare fantascientifico, invece non lo è. Sono quelle piccole "rivoluzioni" che all'inizio magari possono lasciare un po' perplessi, ma poi prendono piede e diventano consuetudine. É successo con tanti oggetti tecnologici: tablet, smartphone ecc. e, statene certi, succederà anche con le serrature digitali. Per capire come funziona l'intero meccanismo, la nostra amica blogger, l'architetto Silvia Vimercati, ha intervistato l'Ing. Rocco Vitali, product manager dell'azienda che ha inventato questo prodotto.

 

Grazie a questa app, che sfrutta la tecnologia Bluetooth, è possibile aprire la porta di casa semplicemente avvicinando il proprio cellulare e si possono programmare diversi codici di accesso per ogni membro della famiglia… nel caso qualcuno perda lo smartphone sarà sufficiente disattivare quel dispositivo, riassegnando in tutta sicurezza un nuovo codice di accesso.

Con Argo, sarà anche possibile tenere sotto controllo le attività dei figli adolescenti, grazie al report degli accessi. Si potrà infatti monitorare - anche se siamo in ufficio - l’orario di ingresso in casa dei ragazzi dopo la scuola, o quello di rientro dalle attività sportive pomeridiane e serali.

E non è tutto… se abbiamo una colf che entra in casa nostra per le pulizie, possiamo darle una “chiave” di accesso attiva solo in determinati giorni e ore della settimana.
Ultimo, ma non meno importante, il sistema è in grado di rilevare anche i tentativi di apertura non autorizzati, per capire se ci sono stati tentativi di furto o se si è entrati nel mirino di qualche malintezionato.

Le possibilità offerte dal sistema Argo possono essere sfruttate anche in luoghi di lavoro o strutture ricettive, che devono gestire giornalmente un numero molto elevato di accessi.

Le grandi aziende possono attribuire a ogni dipendente un codice che permetta l’entrata in tutte oppure sono solo in determinate aree dello stabilimento e disattivare le autorizzazione durante i weekend o le chiusure aziendali. Così come sarà facile e veloce aggiungere nuovi permessi per i neoassunti (fino a un massimo di 300 utenti) o disattivare quelli dei collaboratori che rassegnano le dimissioni.

La flessibilità del sistema è perfetta anche in caso di strutture alberghiere o B&B, dove quotidianamente vanno attivati e disattivati gli accessi alle varie camere.
Anche in questo caso, i clienti potranno accedere alla stanza loro assegnata direttamente dal cellulare, appositamente settato. Questo significherà tagliare alla radice il problema del furto o dello smarrimento delle chiavi e sarà inoltre possibile gestire gli accessi in base agli orari di check-in e check-out.

Un sistema rivoluzionario che semplificherà la nostra vita in più di una occasione e ad un costo davvero accessibile (come spiegato nel video). Senza contare che non avrete mai più costi dovuti al cambio del blocco serrature, in caso di furto o smarrimento. Una soluzione "smart" e un investimento durevole.

 

Ps. Lo sticker in copertina, se vi piace, potete acquistarlo qui.

Vota questo articolo
(1 Voto)
Torna in alto