Menu
Tablet menu

Sardegna: 5 meraviglie da non perdere In evidenza

 La Sardegna non ha certo bisogno di presentazioni… le sue spiagge e il colore cristallino del suo mare ne fanno una delle mete più ambite del turismo internazionale.

Elencare tutte le bellezze dell’isola è davvero impossibile; tuttavia, per chi non cha ancora avuto la fortuna di visitarla, ci permettiamo di dare qualche suggerimento su mete davvero imperdibili. Non solo spiagge, perché la Sardegna ha una storia millenaria che ha lasciato numerose tracce nei tanti siti archeologici e le bellezze naturali non sono solo sulle coste, ma anche nell’entroterra si trovano grotte, canyon e panorami da cartolina.

1Parco Nazionale dell’Arcipelago della Maddalena

Diventata un’area protetta nel 1994, è una delle zone più belle dell’isola; un susseguirsi di isole, isolotti, scogli e rocce, modellati dal forte maestrale e dalla corrente delle Bocche di Bonifacio. Le spiagge e le calette di Spargi e Budelli sono delle vere e proprie piscine naturali, che niente hanno da invidiare ai mari tropicali.

2Nuraghe di Santu Antine

È il complesso nuragico più maestoso e meglio conservato dell’isola.
Nel villaggio del Santu Antine sono visibili 14 capanne di forma circolare disposte in modo irregolare attorno ad un bastione centrale. L’insediamento è datato tra il 1.600 e il 1.450 a.C., nell’età del bronzo.

3Grotta del Fico e Grotta del Miracolo

Nel comune di Baunei (OG) si trovano due delle grotte più spettacolari dell’isola, la Grotta del Fico, aperta al pubblico dal 2003, e la Grotta del Miracolo (de Su Meraculu, in sardo).
La presenza di stalattiti, stalagmiti e colonne - di dimensioni e colori diversissimi - permettono di godere di uno spettacolo incredibile.

4Cala Luna

Cala Luna è una spiaggia del Golfo di Orosei famosa per presenza di alcune grotte e insenature nella parte antistante la battigia, createsi dall’azione di erosione del mare sulla roccia di origine calcarea.
Per la sua bellezza e unicità, è stata utilizzata come set per molti film italiani e stranieri. È particolarmente apprezzata anche da chi pratica la pesca subacquea.

5Villaggio di Tiscali

Lo so… Tiscali per molto di noi è prima di tutto la famosa azienda di telecomunicazioni… e non tutti sanno che deve il suo nome all’omonimo monte della Sardegna sulle cui pendici è presente un antico villaggio nuragico risalente al VI-IV secolo a.c.
È un luogo dall’atmosfera molto suggestiva: il villaggio è interamente costruito lungo le pareti di una dolina e non è visibile fino a quando non si raggiunge l’interno della cavità, attraverso un’ampia apertura nella parete rocciosa. 

Oggi arrivare sull’isola e godere di tutte queste bellezze è diventato ancora più semplice e veloce; i voli da e per le principali città si sono moltiplicati negli ultimi anni e i traghetti per la Sardegna sono facilmente prenotabili online anche a pochi giorni dalla partenza.

Se ancora non avete deciso la meta delle vostre ferie estive… fateci un pensierino, non rimarrete delusi!

Vota questo articolo
(1 Voto)
Torna in alto