Menu
Tablet menu

Illuminazione: se l'arte del vetro si sposa con la natura

La natura è una fonte inesauribile di ispirazione per tutte le attività creative, ma quando si sposa con l’arte del vetro, allora nascono oggetti da favola, degni di arredare una reggia.

La natura è una fonte inesauribile di ispirazione per tutte le attività creative, ma quando si sposa con l’arte del vetro, allora nascono oggetti da favola, degni di arredare una reggia.

Sembra di sentirla tintinnare l’acqua che goccia a goccia cade da un groviglio di rami e riflette una luce magica nell’ambiente…
E’ quella di un lampadario maestoso, assolutamente sublime. Ma le gocce d’acqua possono essere interpretate anche in chiave più surreale, con un gioco di colori sgargianti. Se si preferisce il regno vegetale, un grappolo di ninfee traslucide o un ramo di romantiche foglie autunnali riflettono una luce calda, adatta agli ambienti più raffinati.

E chi ama la pittura non potrà rimanere indifferente di fronte all’intensità cromatica degli iris di Van Gogh, nella leggerezza e nella trasparenza di un lampadario in vetro soffiato.

Magia? No, solo arte.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Torna in alto