Menu
Tablet menu

Il colore in una stanza

Ritinteggiare può così essere l'occasione per rivedere gli ambienti e dare un nuovo

Con il rientro dalle ferie estive viene voglia di sistemare un po' casa. Rivedere le pareti di casa dopo alcune settimane d'assenza può farci notare che ci sia effettivamente bisogno di una "rinfrescatina".

Ritinteggiare può così essere l'occasione per rivedere gli ambienti e dare un nuovo "look" alla nostra abitazione. Spesso per praticità o per paura di sbagliare un abbinamento colore si sceglie di tinteggiare tutto al bianco. Invece le pareti sono una parte importante per dare tono e carattere ad ogni stanza.

Ecco quindi alcune sempici ma utilissime linee guida da seguire se si decide di "dare colore" ai muri di casa.

1. Tutto bianco o colore?

Non date retta a chi vi dice che le case piccole devono avere muri bianchi per sembrare più grandi. Se il colore che scegliamo è luminoso e ben coordinato agli altri elementi della stanza, possiamo osare con colori vivaci, magari abbinadoli a mobili bianchi, in faggio o comunque chiari. Al contrario se la stanza è molto grande e poco arredata, colori scuri come il grigio, il marrone, il prugna ecc. possono aiutare a rendere più calda ed accogliente una stanza che appare "svestita".

2. Ogni stanza un colore?

Sì e no, dipende. In generale la scelta dei colori delle varie stanze, oltre ad abbinarsi con il mobilio e i complementi d'arredo, dovrebbe seguire un "disegno" d'insieme. Gli architetti hanno teorie diverse. C'è chi dice che i colori delle pareti della casa dovrebbero attingere dai colori del paesaggio esterno, come se "rimbalzassero" all'interno della stanza. Ma non tutti abitano di fronte ad un parco con grandi alberi verdi e cielo azzurro. Spesso le nostre finestre affacciano su strade grigie e palazzi anonimi... quindi c'è poco da valorizzare. A questo punto, meglio puntare sul colore per vivacizzare l'ambiente e creare stanze accoglienti e personali. Se le stanze sono attigue, meglio cercare di non creare contrasti troppo forti. Ad esempio se scegliete degli abbinamenti con verde, panna, azzurro ecc. cercate di impiegarli in più stanze contemporaneamente, magari invertendoli.

3. Il soffitto è comunque bianco?

Chi l'ha detto? Ci sono decine e decine di esempi su riviste patinate e cataloghi di architettura con soffitti con le tinte più svariate. Anche in questo caso, ricordate che i colori scuri "abbassano" il soffitto (sono quindi utilissimi per appartamenti inizio '900 con i soffitti oltre i 3,50 metri). Soffitti con tinte pastello o neutre (ma non bianche) ammorbidiscono l'effetto delle luci nell'ambiente e rendono particolarmente "calda" la stanza.

4. Come posso assicurarmi che il colore che le pareti vengano esattamente del colore che vorrei?

Innanzitutto affidatevi ad imbianchini professionisti. Se avete modo di procurarvi una SCALA PANTONE scegliete il colore utilizzando questo prezioso strumento: sarà un riferimento preciso ed attendibile per chi dovrà fare la "tinta". Infine siate presenti alla prima mano: potrete aspettare che la tinta asciughi per verificare la corrispondenza e il risultato sulle pareti di casa vostra (la luce naturale potrebbe indurvi a scurire o schiarire un colore scelto "su carta").

5. Quali criteri per scegliere i colori?

Decidere i colori di un ambiente non è semplice. Ci sono regole precise se vogliamo che il risultato sia "da copertina". Ci sono alcuni utilissimi manuali che possono aiutarci. Inoltre l'influenza dei colori è nota: un colore gradito può rilassare, colori vivaci possono stimolare. Scegliamo accuratamente pensando anche alla funzione della stanza (camera da letto, salotto, cucina ecc.).

Infine, ecco qualche esempio di come pareti colorate possano personalizzare una stanza. Si tratta di ambienti realizzati da una coppia di eclettici architetti Colin e Justin che la canadese HGTV ha scritturato per un programma tv dove i "concorrenti" possono vedere una stanza della loro casa venire letteralmente trasformata da questi fantasioni designer. Alcuni esempi "before and after" possono essere davvero illuminanti, anche se in verità, il gusto italiano ci imporrebbe scelte meno appariscenti. Per approfondire ecco il link.



Vota questo articolo
(0 Voti)
Torna in alto